Una nuova stagione per gli enti del terzo settore | torna Terzjus con l’incontro “promuovere i beni comuni: verso un’amministrazione condivisa”

Mercoledì 9 dicembre alle ore 18, Terzjus – l’Osservatorio giuridico del Terzo settore – ritorna a pochi mesi dalla nascita con un incontro intitolato: “Promuovere i beni comuni: verso un’amministrazione condivisa”. E lo fa partendo  dalla presentazione del primo Quaderno dedicato a “I rapporti tra Amministrazioni pubbliche ed Enti del Terzo settore”, a cura di Antonio Fici, Luciano Gallo e Fabio Giglioni – Editoriale Scientifica Napoli.


“Questo prima pubblicazione  – dichiara Luigi Bobba, Presidente di Terzjus –  raccoglie sia contributi presentati da accademici e professionisti nel seminario che l’ Osservatorio aveva realizzato l’11 giugno scorso, sia altri interventi redatti a seguito della importante sentenza 131/2020 della Corte costituzionale. Tale sentenza, relativa agli articoli 55 e 56 del Codice del Terzo settore, potrebbe aprire una nuova stagione nei rapporti tra Amministrazioni pubbliche ed enti del Terzo settore”.

Alla presentazione da remoto del volume prenderanno parte Luca Antonini, giudice costituzionale ed estensore della citata sentenza,Ferruccio De Bortoli, Presidente di Vidas ed editorialista del Corriere della Sera,  Claudia Fiaschi, portavoce del Forum del Terzo Settore,  Valeria Negrini, Vicepresidente della Fondazione Cariplo e GIovanni Quaglia, Presidente della Fondazione CRT.

All’incontro, inoltre, non faranno mancare la loro voce anche autorevoli esponenti delle istituzioni come Alessandro Lombardi, Direttore Generale del Terzo Settore del Ministero del Lavoro, Luca Vecchi, sindaco di Reggio Emilia e responsabile Welfare e Terzo Settore dell’ANCI e Francesco Boccia, Ministro per gli Affari Regionali e le Autonomie. Saranno altresi’presenti  i tre curatori del Quaderno, Fici , Gallo e Giglioni.

“Il testo rappresenta – continua il Presidente  Bobba – un utile strumento di riflessione in una stagione  che si spera sempre più contrassegnata dalla “comunione di scopo”  tra Amministrazioni pubbliche ed Enti del terzo settore. Un’architrave normativa sulla quale poggiare il riconoscimento degli Enti di terzo settore come attori importanti nella programmazione e progettazione di servizi e attività di interesse generale a favore dei cittadini e in particolare di quelli più vulnerabili. Ci attendiamo – conclude Bobba – un cambiamento vero e concreto a cui Terzjus contribuirà anche attraverso ulteriori attività come il seminario di alta formazione, previsto a marzo 2021, per mettere a confronto e far conoscere i modelli e le buone pratiche di “amministrazione condivisa”già presenti nel nostro Paese”.

Si puo’ partecipare all’incontro collegandosi al link dedicato sul canale Youtube, mentre il Quaderno è scaricabile gratuitamente mediante l’iscrizione alla newsletter al sito www.terzjus.it.

PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com